Aeroporto di Comiso Ryanair

Comiso Fiumicino giornaliero con Ryanair

Tempo di lettura < 1 minuto

A dimostrazione di quanto sia inutile sovvenzionare gli aeroporti che come Comiso hanno del potenziale, lasciando invece libero il mercato, Ryanair ha annunciato un volo giornaliero dal 17 dicembre fino all’estate 2022 per Roma Fiumicino.

Una tratta su base commerciale, non sovvenzionata, che ripristinerà la connettività vitale tra Comiso e la Capitale che è stata persa in seguito all’epilogo di Alitalia (evitando così un inutile e dispendioso sussidio statale di 4,4 milioni di euro all’anno).

Boeing B737-800 Ryanair a Comiso

Jason McGuinness, Direttore Commerciale di Ryanair, ha dichiarato: “Ryanair, in qualità di più grande vettore italiano, è lieta di ripristinare questo servizio vitale tra Comiso e la capitale, che è stato perso in seguito al crollo di Alitalia. L’introduzione di questo nuovo servizio da parte di Ryanair su base commerciale, evita l’inutile e dispendiosa designazione di tratte in continuità territoriale, facendo risparmiare al contribuente italiano 4,4 milioni di euro all’anno. Esortiamo il Governo italiano a rimuovere tutte le restrizioni sulle rotte in continuità territoriale inefficienti e anticoncorrenziali, che bloccano la concorrenza e costano ai contribuenti italiani milioni di sussidi statali inutili e dispendiosi ogni anno.

“Poiché la fiducia dei consumatori nei viaggi aerei si sta costantemente ripristinando, chiediamo al Governo italiano di eliminare immediatamente l’addizionale comunale per tutti gli aeroporti italiani dal 1 gennaio 2022. Questa tassa continua a danneggiare la competitività e il recupero degli aeroporti italiani rispetto ai loro omologhi europei. Inoltre, serve solo a mettere a rischio la continuità a lungo termine di rotte che sono parte integrante della connettività italiana, come questa nuova rotta Comiso-Roma. L’eliminazione di questa tassa faciliterebbe una rapida ripresa del traffico aereo, del turismo e dell’occupazione italiani grazie alle tariffe basse di Ryanair e al piano di crescita del traffico italiano a lungo termine.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017