easyJet

OK acquisizione asset Air Berlin di easyJet e Lufthansa

Tempo di lettura < 1 minuto

Lufthansa e easyJet hanno ottenuto l’ok del secondo tribunale europeo per l’acquisizione degli asset di Air Berlin nel 2017.

La compagnia polacca LOT aveva impugnato il parere favorevole della Commissione Europea, dopo 4 anni la decisione del tribunale che conferma il via libera dell’UE, per entrambe le compagnie, per easyJet è stato da subito più che evidente, con l’acquisizione di alcuni asset, tra cui aeromobili, non hanno ottenuto un vantaggio di mercato sleale.

Lufthansa ha ricevuto il via libera dell’UE dalla Commissione europea nel 2017 per acquistare la controllata di Air Berlin LGW in cambio della rinuncia ad alcuni slot all’aeroporto di Duesseldorf.

In un altro accordo, EasyJet ha ottenuto l’autorizzazione incondizionata dall’autorità europea della concorrenza per l’accordo da 40 milioni di euro (46,5 milioni di dollari) nel 2017, che includeva alcune delle operazioni di Air Berlin all’aeroporto di Tegel, il leasing per un massimo di 25 A320 e circa 1.000 dipendenti di Air Berlin, tra piloti e assistenti di volo.

Il tribunale con le sentenze T-240/18 Polskie Linie Lotnicze “LOT” e T-246/18 Polskie Linie Lotnicze “LOT”. “respinge le azioni di Polskie Linie Lotnicze ‘LOT’ contro le decisioni della Commissione che autorizzano le fusioni relative all’acquisizione da parte di easyJet e Lufthansa, rispettivamente, di alcune attività del gruppo Air Berlin“, a questo punto, ma non è scontato, vista la mutata situazione a Berlino, LOT potrebbe appellarsi alla Corte di giustizia dell’UE (CGUE) per questioni di diritto. 

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017