Grant Shapps Covid-19 Regno Unito UK

UK: nessun cambiamento per le prossime 3 settimane ……

Tempo di lettura 2 minuti

Le persone potranno andare in vacanza “senza guardarsi le spalle per tutto il tempo“, ha detto Grant Shapps, che ha promesso che la prossima revisione delle liste verrà effettuata non prima di tre settimane.

I paesi delle “vacanze” per i britannici sono in ambra e rosso e quelli che non sono destinazioni turistiche estive in verde, fin qui una logica c’è, questo è un dato di fatto, non una dichiarazione del governo, quindi potrebbe essere solo un caso. La Spagna rimane in Ambra nonostante ieri siano stati ancora poco più di 21 mila i nuovi casi, la Germania passa in verde con oltre 3600 casi con una curva in crescita, l’Italia rimane in Ambra con poco più di 6000 e una curva per ora stabile.

Il segretario ai trasporti Grant Shapps ha commentato questa mattina a Sky News che mentre i ministri devono “tenere sempre sott’occhio il virus” il passaggio di paesi tra cui Francia, India ed Emirati Arabi Uniti in lista ambra e Germania, Austria e Slovenia in lista verde è ” davvero una buona notizia” per i britannici.

Le modifiche entreranno in vigore dall’8 agosto, permane l’obbligo per tutti i viaggiatori di età pari o superiore a 11 anni di sottoporsi a un test covid-19 prima di rientrare nel Regno Unito, in aggiunta al rientro entro il secondo giorno un test PCR.

Nel caso in cui però la situazione in Spagna o in altri paesi peggiori, non e’ escluso nonostante Shapps abbia detto che non ci sarà una modifica delle liste prima di tre settimana che il Regno Unito decida di aumentare le restrizioni per un paese, quindi anche se i giornali britannici e lo stesso governo cerchino di rassicurare i britannici, io personalmente non vedo alcun cambiamento verso una maggior sicurezza per i britannici di programmare le prossime tre settimane, vedo solo possibile un last minute per la prossima settimana, le decisioni prese dal governo inglese in questi mesi non creano un precedente rassicurante.

E’ notizia di ieri che gli albergatori europei, a causa proprio di questo, preferiscono rifiutare le prenotazioni dal Regno Unito, viste le continue cancellazioni, che le continue modifiche hanno provocato.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017