Airbus

Morto Bernard Ziegler, visionario dell’Airbus Fly-By-Wire

Tempo di lettura 2 minuti

Airbus ha diffuso la triste notizia della morte di Bernard Ziegler, uno dei pionieri dell’ingegneria di Airbus, è stato determinante nell’introduzione del primo Fly-By-Wire digitale al mondo (FBW ) in un aereo passeggeri commerciale, con l’A320 nel 1988.

Ziegler si rese conto del pieno potenziale che l’FBW poteva offrire, inclusa una maggiore sicurezza in volo. L’eredità di Ziegler vive con l’FBW su tutti gli aeromobili Airbus di attuale generazione e la sua adozione come standard su tutti i moderni aerei passeggeri realizzati anche da altri produttori.

Nato nel 1933, a Boulogne sur Seine, Ziegler si è laureato presso l’Ecole Polytechnique francese nel 1954 e, successivamente, presso diverse scuole di ingegneria e addestramento al volo (Ecole Nationale de l’Air, Ecole de Chasse, Ecole Nationale Supérieure de l’Aéronautique , Ecole du Personnel Navigant Essais). Per dieci anni è stato pilota di caccia nell’aeronautica militare francese.

All’inizio degli anni ’60 ha studiato ingegneria aeronautica presso l’ENSA (l’Ecole Nationale Supérieure de l’Aéronautique) a Tolosa, che ora è ISAE-SUPAERO. Ha poi frequentato la prestigiosa scuola di pilota collaudatore EPNER, prima di intraprendere la carriera di pilota collaudatore militare. 

Ziegler è entrato a far parte di Airbus come capo collaudatore nel 1972 e gli è stato affidato il compito di creare una nuova divisione di test di volo. Ha messo insieme un team che condivideva gli obiettivi sia dell’ufficio di progettazione che dei paesi partner, favorendo la collaborazione tra gli equipaggi dei test di volo e gli ingegneri progettisti. 

Come pilota collaudatore, ha volato sul primo volo dell’A300 nel 1972, poi con l’A310, l’A320 e l’A340-200. Nel giugno 1993 Ziegler partecipò al volo più lungo mai effettuato da un aereo civile, quando un A340-200, soprannominato “World Ranger”, fece il giro del mondo da Parigi con un solo scalo ad Auckland in poco più di 48 ore.

Fino al suo pensionamento nel dicembre 1997, Ziegler è stato Senior Vice President of Engineering di Airbus.

Fly-By-Wire

Una delle innovazioni più importanti dell’A300-600 e dell’A310 è stata l’introduzione della segnalazione elettrica sui comandi di volo secondari, sostituendo la rete di cavi e pulegge tradizionalmente utilizzata, ovvero il Fly-By-Wire.

Fly-By-Wire è completamente digitale, al centro del sistema un computer di bordo che affianca il pilota in complessi calcoli che permettono all’ereo di rispondere prontamente e nel migliori dei modi ai comandi del pilota, garantendo una maggior sicurezza e appunto manovrabilità dell’aeromobile.

Fly-By-Wire ha introdotto per la prima volta in un aereo il controllo tramite un joystick simile a quello utilizzato per i videogiochi.

Il primo modello di Airbus ad aver adottato questo sistema è stato l’A320 nel 1988.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017