Aviation

Fiumicino nuovamente primo per la qualità dei servizi

Tempo di lettura 2 minuti

Anche nel 2020, per la quarta volta, l’aeroporto di Fiumicino si aggiudica il premio di Airports Council International  fra gli scali europei con oltre 40 milioni di passeggeri all’anno.

A renderlo noto è ACI (Airports Council International), l’associazione internazionale che misura in modo indipendente, attraverso interviste ai viaggiatori, la qualità percepita in oltre 350 aeroporti in tutto il mondo.

Airport Service Quality Award. 

Il riconoscimento arriva in uno degli anni più difficili e impegnativi per il settore del trasporto aereo.

In particolare, i viaggiatori del “Leonardo da Vinci” hanno apprezzato lo sforzo di Aeroporti di Roma nel garantire un servizio di qualità anche durante la pandemia da Covid-19. 

L’hub romano ottiene questo premio con un punteggio di 4,47 su base annua rispetto ad  un massimo di 5. Nel dettaglio, tra i servizi più apprezzati dai passeggeri del “Leonardo da Vinci” figurano la pulizia dei Terminal, la chiarezza delle informazioni al pubblico, la cortesia dello staff, il tempo di attesa ai controlli di sicurezza, le facilities in aeroporto.

“Il risultato raggiunto – ha dichiarato l’Amministratore Delegato di ADR Marco Tronconeconferma nuovamente i livelli di servizio superiori offerti ai passeggeri del Leonardo da Vinci e si innesta perfettamente nella nostra strategia focalizzata sull’ eccellenza nella Qualità e nella Sicurezza, oltre che su Sostenibilità e Innovazione. Questo riconoscimento si aggiunge a tutti gli altri ottenuti recentemente e che fanno dello scalo di Fiumicino uno degli aeroporti più riconosciuti al mondo nel contrasto al Covid-19. Nonostante la gravità del contesto, ADR prosegue determinata nel suo percorso di qualità e risponde alle sfide della crisi epidemiologica con responsabilità e vitalità, come testimoniato dal ruolo svolto sul fronte vaccinale e dal lancio dei nuovi protocolli di viaggio sui voli Covid Tested internazionali, un sistema sicuro e innovativo per sostenere la ripresa del traffico aereo, strategico per il Paese”.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi