Covid-19 Regno Unito UK

La Grecia dialoga con UK per il passaporto vaccinale

Tempo di lettura < 1 minuto

I contatti ci sono, anche se in una fase iniziale, lo conferma il ministro del turismo greco alla BBC.

Dopo che anche il Regno Unito ha confermato che sta lavorando per una piattaforma IT necessaria al passaporto vaccinale, in attesa del 22 febbraio quando il primo ministro Boris Johnson illustrerà la road map per l’allentamento delle restrizioni, con un incognita di non poco conto, ovvero l’alto numero di casi che ancora vengono registrati giornalmente nel Regno Unito, la Grecia sarebbe pronta ad accogliere i turisti britannici vaccinati.

Che ovviamente dovranno dimostrare di esserlo e di aver ricevuto entrambi le dosi del vaccino.

Il ministro del turismo greco Harry Theoharis ha dichiarato a BBC Radio 4 Today: “Siamo in una discussione preliminare … Sono molto fiducioso che possiamo raggiungere una sorta di soluzione”.

La Grecia sa bene che non sarà un estate normale, ma “semi normale” potrà esserlo ed ha fatto una scelta condivisibile, di vaccinare per primi gli abitanti e i lavoratori delle isole Greche, già naturalmente isolate, al fine di aprire il prima possibile la Grecia al turismo estero.

Harry Theoharis a Santorini nel 2020

Sono quasi 4 milioni i turisti inglesi che ogni anno trascorrono le vacanze estive in Grecia, la destinazione preferita è la Spagna, le compagnie aeree e i tour operator del Regno Unito hanno già adattato il proprio network aggiungendo destinazioni e capacità verso la Grecia la prossima estate.

Theoharis ha anche affermato che i certificati vaccinali digitali hanno tre livelli di sicurezza, sono quindi sicuri.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi