Aviation

Nuovo crollo in borsa per il settore aereo

Tempo di lettura < 1 minuto

Le azioni delle compagnie aeree europee hanno segnato un forte calo ieri, nelle borse europee, piu’ pesantemente a Londra, quelle più legate al turismo da/per il Regno Unito.

Le borse hanno reagito alla prospettiva di nuove restrizioni, nuovi dubbi sulle speranze di una rapida ripresa per i viaggi internazionali.

Chiusura di ieri

  • easyjet 728.60GBX -6.66%
  • Ryanair 14.26EUR -4.10%
  • Wizz Air 4,092.00GBX -4.35%
  • Jet2 1.218,00 GBX −10,90%
  • IAG 140.00GBX -7.65%
  • Air France 4,55 EUR −3,26%
  • Lufthansa 9,64 EUR −3,29%
  • TUI 3,961 EUR -0,10%

Le cose stanno andando male e queste restrizioni di viaggio renderanno le cose catastrofiche per il settore”, ha affermato Andrew Crawley, chief commercial officer di American Express Global Business Travel.

Nel Regno Unito, le ultime previsioni erano di un calo del giro d’affari del turismo di 5,7 miliardi di sterline, rispetto a 24,7 miliardi di sterline del 2019.

Boris Johnson sta valutando nuove restrizioni, come ad esempio la quarantena obbligatoria in hotel, come già avviene in Australia, seguirebbe anche se con modalità diverse l’innalzamento delle misure intraprese in Svezia, Belgio e Germania.

easyJet ieri ha chiarito la sua strategia per riprendersi dalla crisi, Johan Lundgren CEO si easyJet, ha dichiarato al FT che il vettore inglese punterà a conquistare quote di mercato delle compagnie aeree legacy, piuttosto che confrontarsi con le rivali low cost, che a questo punto easyJet non considera più competitor.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi