BER Brandeburgo Willy Brandt

Airport Health Accreditation e DHZ per il BER

L’aeroporto di Berlino Brandeburgo Willy Brandt ha ricevuto due importanti certificati per il rigoroso rispetto delle misure igieniche durante la pandemia COVID-19.

Il BER è il primo aeroporto tedesco a ricevere la certificazione “Airport Health Accreditation” da ACI Europe e il DHZ Das Deutshe Hygienezertifikat, una certificazione di igiene rilasciata da una società di consulenza e test indipendente tedesca.

Per entrambi i certificati, le attrezzature nei terminal e le procedure dal check-in al ritiro bagagli sono state controllate secondo rigorose specifiche. Ciò include dotare i terminali di lastre di plexiglas, contrassegni di distanza o distributori di disinfettanti, comunicazione con i passeggeri.

Engelbert Lütke Daldrup, CEO di Flughafen Berlin Brandenburg GmbH: “Vi ringraziamo per il riconoscimento e siamo orgogliosi dei due certificati. Fin dall’inizio, abbiamo implementato numerose misure presso l’aeroporto Willy Brandt di Berlino Brandeburgo per ridurre al minimo il rischio di infezione per passeggeri e dipendenti durante la pandemia corona. I nostri sforzi per raggiungere un alto livello di sicurezza sono confermati dai due certificati. Continueremo a fare tutto il possibile per mantenere questo standard “.

Luis Felipe de Oliveira, Direttore Generale ACI World: “Vorrei congratularmi con te e il tuo team all’aeroporto di Berlino Brandeburgo Willy Brandt per l ‘” Airport Health Accreditation” dell’ACI. Questo risultato mostra ai passeggeri, ai dipendenti, alle autorità di vigilanza e ai governi che BER offre a tutti i viaggiatori un’esperienza aeroportuale sicura, che riduce i rischi per la salute, crea fiducia e quindi fornisce un contributo importante alla rivitalizzazione delle operazioni di volo. La ripresa del settore dagli effetti di COVID-19 richiederà sforzi globali coordinati. L’accreditamento del BER dimostra che la compagnia aeroportuale si impegna a rispettare elevati standard di salute e igiene che corrispondono agli standard e ai protocolli riconosciuti a livello mondiale “.

Olivier Jankovec, Direttore Generale di ACI Europa: “Di fronte alla crisi COVID-19, l’industria ha agito rapidamente per creare nuovi standard per garantire la salute e la sicurezza dei passeggeri e del personale. La Berlin Brandenburg Airport Company ha implementato con cura le misure igieniche e sanitarie secondo le linee guida dell’ACI al BER. È il risultato di un duro lavoro e di un grande impegno “.

Dott. Gerlinde Wagner, amministratore delegato DHZ : “L’azienda aeroportuale attribuisce grande importanza alla perfetta igiene e pulizia. BER è attrezzata in modo ottimale per questo e offre tutti i prerequisiti affinché i suoi clienti si sentano in buone mani “.

Il certificato di igiene tedesco (DHZ) è stato fondato nel gennaio 2008 ed è una società di consulenza e test indipendente in Germania che premia le aziende per l’igiene e la pulizia perfette. Le aziende sono certificate da specialisti qualificati in base ai requisiti specificati dallo stato.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi