Ryanair

Michael O’Leary: forte ripresa nel 2021

Tempo di lettura < 1 minuto

Anche Michael O’Leary e’ convinto che con un’efficace distribuzione del vaccino, ci sarà un ‘”invasione delle spiagge” in Europa e un ritorno fino all’80% del traffico a corto raggio pre-COVID.

Un lungo periodo di recupero è “spazzatura” ovvero sarà molto più veloce, dati in linea con lo scenario di Eurocontrol.

Michael di esperienza ne ha, ha parlato questa mattina al World Travel Market: “Ho sentito un sacco di spazzatura provenire principalmente dalle compagnie aeree legacy,” Oh, sarà il 2050 prima che il mondo si riprenda da questo, sarà il 2025 prima che i volumi tornino a dove erano nel 2019 … “, spazzatura ! I volumi torneranno nel 2021 e nel 2022 abbastanza rapidamente. Torneranno perché le compagnie aeree, guidate da Ryanair, ridurranno i prezzi. Gli hotel scontano i prezzi nell’estate del 2021, nell’inverno del ’21 e nell’estate del ’22. Faremo tutti sconti per cercare di recuperare il business che abbiamo perso.

Saranno i prezzi e quindi i fatturati ad avere una ripresa più lenta secondo il CEO di Ryanair e questa estate ne e’ stata una piccola anticipazione.

Verosimile, anche se la voglia di riprendere a viaggiare sarà cosi alta che dubito che per tutte le destinazioni sarà così, mi aspetto prezzi in linea con le estati pre-covid per destinazioni tipo isole Greche e Spagna, ovvero non da ultra low cost.

Sicuramente però la concorrenza sarà agguerrita e chi potrà fare leva sulle tariffe lo farà… Ryanair, Wizz…

Non torneremo a lungo raggio per l’estate 2021. Ci sarà un’invasione delle spiagge della Spagna e delle Canarie dell’Algarve, delle Baleari e della Grecia … vedranno davvero un aumento di interesse degli europei l’anno prossimo, e dobbiamo essere presenti fornendo la capacità e prezzi bassi”.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi