Wizz Air

Wizz Air: 10 mosse per ridurre consumi ed emissioni

Tempo di lettura 2 minuti

Per ridurre le emissioni e l’impatto dell’industria del trasporto aereo sull’ambiente, i vettori aerei applicano sia misure operative per ridurre i consumi e quindi le emissioni, che investimenti in nuovi aeromobili più efficienti.

Queste misure applicate in modo coordinato, rendono l’aviazione sempre più “green“, Wizz Air ha annunciato dieci nuove iniziative per il risparmio di carburante, come parte degli sforzi in corso per ridurre le emissioni di carbonio di un ulteriore 33% entro il 2030.

Si parte da una stima più accurata per il carico di carburante, ovvero la rimozione di carburante extra non necessario pianificando il piano di volo in maniera più ottimale con l’introduzione di fattori di prestazione più precisi per una previsione più accurata sul consumo di carburante.

Un’altra misura è ove possibile un utilizzo ridotto dei flap in fase di atterraggio e decollo, per ridurre la superficie alare, aumentare l’aerodinamica, riducendo quindi anche in questo caso il consumo di carburante, si stima che in questo modo si possano ridurre i consumi di circa 2.000 tonnellate di carburante, eliminando circa 6.000 tonnellate di anidride carbonica all’anno dall’aria.

Ovviamente sempre in totale sicurezza, anche se i piloti sono incoraggiati ad applicare questa procedura, sta nella discrezionalità dei piloti applicarla in base alle condizioni di voli: “Tenendo conto delle condizioni di volo e dei margini di sicurezza, riducendo i flap per l’atterraggio si risparmiano circa 15 kg di carburante per avvicinamento“, ha affermato Wizz Air.

In un anno, ciò significherebbe creare un risparmio di anidride carbonica equivalente a 92.300 auto in viaggio da Londra a Edimburgo“.

Il direttore operativo di Wizz Air Heiko Holm ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di avere le più basse emissioni di CO2 per passeggero / chilometro tra le compagnie aeree europee e ci impegniamo a ridurre ulteriormente il nostro impatto ambientale. Ogni decollo e atterraggio è un’opportunità per risparmiare carburante e ogni fase di volo viene rivista per la più piccola ottimizzazione, con un impatto significativo sulle emissioni di carbonio. Insieme alla nostra flotta moderna e alla massimizzazione del fattore di carico dei passeggeri, stiamo assicurando che Wizz, la compagnia aerea più ecologica d’Europa, sia la scelta migliore che i passeggeri possano fare quando volano”.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi