Wizz Air

Wizz Air ha intenzioni serie con easyJet

Tempo di lettura 2 minuti

Wizz Air conferma l’intenzione di volersi espandere nel nostro paese, la nuova base di Bari è un ulteriore passo verso questa direzione.

Per alcuni gli annunci di oggi potrebbero avere poco significato ed invece e’ chiaro che Wizz Air continua a tallonare soprattutto easyJet.

Wizz Air è il vettore europeo con i costi unitari più bassi, più bassi addirittura di Ryanair, un vantaggio competitivo che mette Wizz in una posizione di sicuro vantaggio rispetto ai competitor e le permette di entrare nel mercato domestico italiano conquistando quote di mercato in questa fase con ancor più facilità.

Le nuove destinazioni da Milano Malpensa, insieme a quelle già operate da giugno, sono un chiaro segnale che Wizz Air vuole colpire direttamente easyJet che si vedrà costretta nell’immediato a ridurre le frequenze verso quelle destinazioni operate anche da Wizz Air.

Sono 44 le rotte in vendita questo inverno da Milano Malpensa e Bergamo da Wizz Air.

In una conferenza stampa di questa mattina, Georges Michalopoulos CFO di Wizz Air, conferma la soddisfazione in termini di Load factor dei voli fin qui operati 70,9% ad agosto 64,6% a settembre, valori che per un operatore con costi unitari più alti potrebbero essere molto bassi e non redditizi, per Wizz Air ora in questo scenario, sono anche accettabili.

George conferma anche che Wizz Air è in Linea con quanto richiesto dall’all’art.203 del D.L. 34 del 19.5.2020 in merito al minimo contrattuale previsto dal CCNL del settore aereo.

Andrea Tucci, Aviation Business Development di SEA, ad una domanda un pò cattivella devo dire ma giusta e sensata, in merito alla posizione di SEA ora che l’ingresso di Wizz Air sta mettendo in grosse difficoltà easyJet su Malpensa, ad Andrea è stato chiesto quindi se “SEA stia puntando su Wizz Air mettendo in qualche modo da parte easyJet?” Andrea Tucci ha risposto: “chi investe nell’aeroporto per noi è di per sè un partner, investire nel nostro aeroporto significa che chi lo fa, fa una scommessa sull’infrastruttura nel generare traffico e redditività. Il nostro interesse è aumentare il nostro portafoglio di destinazioni ed aumentare quindi il numero di passeggeri, aumentare la qualità del servizio, anche in termini di frequenze e assicurare la concorrenza, che garantisce diverse offerte commerciali per intercettare qualsiasi segmento della domanda. Non solo perchè vogliamo vedere il sangue tra i vari vettori, nego assolutamente di fare delle scelte di campo tra Wizz Air, easyJet, Ryanair o Alitalia. Wizz Air ha dimostrato la propria capacità di essere resiliente nel mercato, è quindi un partner sicuramente solido, che noi accogliamo con grande piacere, in questo momento a un posizionamento che si sovrappone ad offerte commerciali di altri, ma siamo sicuri così come in passato che porterà molta complementarietà in termini di rotte ed anche in termini di offerte commerciali su rotte già esistenti, aumentando le potenzialità di Malpensa. Pre pandemia operavano su MXP quasi 100 vettori con circa 200 destinazioni, a dimostrazione del potenziale dello scalo.”

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi