Volotea

Volotea vola a Napoli da Venezia

Tempo di lettura < 1 minuto

E che nessuno dica che non lo avevo previsto, se lasci spazio c’è chi giustamente lo occupa, come Volotea che si aggiunge a Ryanair sulla Venezia Napoli, a partire dal 19 novembre.

La decisione di easyJet di chiudere temporaneamente la base di Venezia fino a marzo 2021, la sospensione seppur temporanea della rotta VCE-NAP dal 2 di novembre al 18 dicembre, una domanda ancora presente per una delle rotte più richieste da VCE, ha portato Volotea ad introdurre per la prima volta nel suo network Napoli come destinazione dalla sua prima e storica base, Venezia.

Entrambi gli aeroporti sono basi Volotea, il primo volo il 19 novembre, la tratta verrà operata con 4 frequenze settimanali (martedì, giovedì, venerdì e domenica) per un totale di 33.900 posti in vendita.

Durante il periodo di più intenso traffico, dal 17 dicembre all’11 gennaio, la frequenza aumenterà fino a diventare giornaliera.

Infine, durante il resto del 2021, la rotta verrà operata 6 giorni su 7. A seguito dell’avvio della nuova rotta, salgono a 36 i collegamenti da Venezia, 10 domestici e 26 all’estero.

Siamo davvero felici di lanciare questa nuova rotta alla volta di Napoli che, oltre a offrire una nuova opportunità di viaggio per tutti i nostri passeggeri veneti, rappresenta un segnale estremamente positivo per il mercato. Volotea continua a concretizzare i suoi piani di investimento in Italia, supportandone il tessuto economico. Vogliamo offrire ai nostri passeggeri collegamenti tra città di medie e piccole dimensioni all’insegna della massima sicurezza e flessibilità e, per agevolare gli spostamenti durante le prossime festività natalizie, abbiamo recentemente aumentato le frequenze delle nostre rotte domestiche da e per Venezia” – ha commentato Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Italy & Southeastern Europe di Volotea.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi