Delta

Delta, $ 2,6 miliardi di perdite nel terzo trimestre

Tempo di lettura 2 minuti

Delta Air Lines ha reso noti i risultati finanziari per il terzo trimestre 2020, con una perdita ante imposte di $ 2,6 miliardi.

Anche se i risultati del nostro trimestre di settembre dimostrano l’entità della pandemia sulla nostra attività, siamo stati incoraggiati dal fatto che più clienti viaggiano e stiamo assistendo a un percorso di miglioramento progressivo dei nostri ricavi, risultati finanziari e cash burn giornaliero“, ha affermato Ed Bastian, AD di Delta.

Le azioni che stiamo intraprendendo ora per prenderci cura delle nostre persone, semplificare la nostra flotta, migliorare l’esperienza del cliente e rafforzare il nostro marchio consentiranno a Delta di accelerare verso una ripresa post-COVID“.

Risultati finanziari trimestrali

La perdita ante imposte rettificata di $ 2,6 miliardi esclude $ 4,0 miliardi di voci direttamente correlate all’impatto della pandemia COVID-19 e alla risposta dell’azienda, inclusi gli oneri di ristrutturazione relativi alla flotta, gli oneri per i licenziamenti volontari (incentivi) e i programmi di pensionamento anticipato per i dipendenti Delta, che sono stati parzialmente compensati a beneficio della concessione della legge CARES riconosciuta nel trimestre.

Il fatturato totale rettificato di $ 2,6 miliardi è diminuito del 79% con una capacità di posti inferiore del 63% rispetto all’anno precedente.

Le spese operative totali, che includono i 4,0 miliardi di dollari di voci relative a COVID descritte sopra, sono diminuite di 1,0 miliardi di dollari rispetto all’anno precedente.

Le spese operative totali sono diminuite di 5,5 miliardi di dollari, ovvero del 52% rispetto all’anno precedente, guidate da minori spese relative alla capacità e ai ricavi e una forte gestione dei costi nel business.

Alla fine del trimestre di settembre, la liquidità ammonta a 21,6 miliardi di dollari.

Durante il trimestre di settembre il cash burn è stato in media di $ 24 milioni al giorno e di $ 18 milioni al giorno per il mese di settembre.

I ricavi operativi rettificati di Delta di $ 2,6 miliardi per il trimestre di settembre sono diminuiti del 79% rispetto al trimestre di settembre 2019, i ricavi passeggeri sono diminuiti dell’83% con una capacità inferiore del 63%.

Con una crescita lenta e costante della domanda, stiamo ripristinando i voli per soddisfare le esigenze dei nostri clienti, rimanendo agili con la nostra capacità alla luce di COVID-19″, ha affermato Glen Hauenstein, presidente di Delta. “Anche se potrebbero volerci due anni o più prima di vedere un ambiente di ricavi normalizzato, ripristinando la fiducia dei clienti nei viaggi e costruendo la fedeltà dei clienti ora, stiamo creando le basi per una crescita sostenibile del fatturato futuro“.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi