easyJet

easyJet più frequenze da LGW ma…

Tempo di lettura 3 minuti

Solo pochi giorni dopo l’annuncio di Wizz Air dell’apertura della nuova base a London Gatwick, easyJet annuncia un incremento delle frequenze, su quelle stesse rotte che verranno operate da Wizz Air.

Il rischio è un offerta di posti superiore alla reale richiesta del mercato, senza un aumento della redditività per entrambi i vettori, ma soprattutto per easyJet.

Attualmente easyJet da aprile 2019 a Marzo 2020 ha registrato le seguenti prestazioni da Londra Gatwick:

VettoreDestinazionePAXPosti offertiLFACYIEALDRicaviCostiProfittiMargine %
easyJetAtene194.482213.81891,0%118,022,9422,270,672,94%
easyJetLanzarote144,538160,69689,9%146,821,2217,423,7917,87
easyJetMalta156,001173,32290,5%91,414,2616,54-2,29-16,01%
easyJetNapoli172,530189,91090,8%95,416,4715,720.745,51%
dati: Apex, rdcapex.com 

Quello che si nota subito è che vi è già spazio per lavorare per aumentare il LF di tutte e 4 le tratte ad eccezione di Napoli, Ryanair arriva ad un LF medio del 96%.

Wizz sulla tratta per Napoli, potrà non dare la possibilità a easyJet di avere più passeggeri per riempire i 4 aerei aggiuntivi previsti a settimana, il passeggero Napoletano è un passeggero molto diverso da quello inglese e non ci pensa due volte a scegliere il vettore che costa meno, mentre il passeggero britannico potrebbe optare per una compagnia inglese, questo per dire che forse un analisi attenta del profilo del passeggero avrebbe portato a una scelta diversa.

O ha intenzione di riuscire a “fregare” passeggeri a Ryanair che parte da Stanstead ? easyJet non può, soprattutto ora giocare sul dumping dei prezzi, sarebbe a rischio la liquidità, non ha un costo medio per passeggero tale da poter far concorrenza verso questa direzione a Ryanair.

Più frequenze

Per Lanzarote da 10 a 14 freq a settimana; Atene da 13 voli a settimana a 17; Malta 3 nuove frequenze settimanali e Napoli passerà dalle 14 settimanali alle 18 settimanali, con tre voli giornalieri martedì, giovedì, sabato e domenica.

Il country manager di Easyjet per il Regno Unito, Ali Gayward, ha dichiarato: “Siamo lieti di aggiungere ulteriori voli per i clienti che pensano a una vacanza di fine estate quest’anno o che guardano avanti al prossimo anno. Il volo aggiuntivo da Gatwick e Luton significa che possiamo offrire più scelta e tariffe vantaggiose per i nostri clienti “.

Un’offerta promozionale vedrà i voli per Lanzarote, Napoli, Atene e Malta venduti a £ 24,99 per i passeggeri che viaggiano tra il 22 ottobre e l’11 dicembre, mentre Wizz Air intende vendere gli stessi voli ad un prezzo da £21.99 per Malta e £26.99 per Lanzarote, prezzi a partire da, quindi poi si aprirà un capitolo a parte per l’evoluzioni delle tariffe , i due vettori hanno una politica sulla gestione delle tariffe diversa.

Ma un dubbio sul reale beneficio di questo incremento di rotte verso le stesse destinazioni di Wizz Air con un solo aereo basato a Londra Gatwick, un Airbus A321neo, verso la direzione logica di riattivare ed adattare il network per massimizzare la redditività ed in base alla domanda, resta.

Malta per easyJet è una destinazione per nulla redditizia, ha perso 3 milioni di euro in un anno, 4 nuovi voli come per Wizz Air non vedo come potrà beneficiarne.

Atene, ha un LF del 91% con dei costi molto alti e un margine di circa il 3%.

Lanzarote è la più redditizia con un margine di quasi il 18% ma un load factor dell’89,9%.

Ed infine Napoli, la tratta con i costi più bassi ed un margine del 5,51%.

Su Napoli da tutti gli aeroporti di Londra delle 3 Low cost (Luton, Stansted, Gatwick) sono stati offerti qualcosa come 639.643 posti, tra Ryanair e easyJet ai quali si aggiungeranno anche quelli di Wizz Air, su questa rotta Ryanair stravince con oltre 445 mila biglietti venduti da aprile 2019 a marzo 2020.

Come pensa easyJet di trovare un numero di passeggeri tale da riempire altri 4 aerei con un aumento di spesa importante, che potrebbe influenzare il margine totale per la tratta, ora positivo ?

La stessa cosa vale per Malta, qual’è stato il motivo per cui easyJet ha deciso di puntare nuovamente su una tratta assolutamente insoddisfacente in termini di redditività per easyJet, quando un vettore concorrente sarà in grado di effettuare una politica dei prezzi più aggressiva ?

Sarò molto chiaro, c’è qualcosa che non mi torna e a voi?

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi