Aviation

Checklist per il passeggero

Tempo di lettura 2 minuti

Questo articolo vuole essere un semplice memorandum che riassume in pochi punti cosa c’è da sapere per volare in sicurezza e senza intoppi, in questa particolare fase, post lockdown.

Non cambia la policy bagaglio, ogni vettore dopo una primissima fase in cui ENAC, per indicazione del ministero della salute, aveva vietato l’uso delle cappelliere, ha la sua policy, la stessa prima del lockdown.

Prima di partire

Se si viaggia all’estero Controllare sul sito della Farnesina o sul sito della compagnia eventuali restrizioni di viaggio

In aeroporto

E’ consigliabile recarsi in aeroporto almeno 2 ore prima del volo, gli ingressi al terminal sono controllati con una postazione per la misurazione della temperatura, non tutti i gate sono aperti, e l’ingresso al terminal è consentito solo per i passeggeri in possesso di biglietto e per agli accompagnatori di passeggeri con esigenze particolari che necessitano di assistenza.

In tutte le aree del terminal deve essere mantenuto il distanziamento, sempre obbligatorio indossare la mascherina.

Nulla cambia al Check-in e ai controlli di sicurezza, e’ consigliabile effettuare il check-in da casa e stampare la carta di inbarco o in digitale sul proprio Wallet.

Imbarco

La procedura di imbarco potrebbe essere differente rispetto a prima per garantire un imbarco più fluido, quindi potrebbe essere effettuato in base alla fila, o come indicato al gate dal personale di terra.

Viene richiesta la compilazione di un autocertificazione che è possibile scaricare da casa nel sito della compagnia, compilarla e consegnarla al gate.

A bordo

a bordo è consigliabile rimanere seduti se non in caso sia necessario utilizzare il bagno, non alzarsi dal proprio posto se in attesa ci sono già due persone, per evitare assembramenti.

Molte compagnie hanno ridotto e modificato il servizio a bordo ed il pagamento potrebbe essere accettato solo con carta di credito, come indicato nelle linee guida per la prevenzione del contagio.

E’ consigliabile contattare la compagnia o visitare il sito per leggere le procedure e le limitazione del singolo vettore.

Nessun obbligo di distanziamento per i posti.

In fase di sbarco il passeggero e’ invitato ad attendere seduto fino a che i passeggeri della fila di fronte, non si recano verso l’uscita.

E’ consigliabile inoltre limitare il più possibile il bagaglio a mano da riporre nelle cappelliere e più in generale il bagaglio, per evitare code anche ai nastri di consegna.

il bagaglio a mano tranne nella prima fila e nelle file ove è presente un uscita di sicurezza se di piccole dimensioni (zaino), può essere riposto sotto il sedile, limitando l’uso della cappelliera ed in questo modo imbarco e sbarco saranno più veloci e sicuri.

La collaborazione di tutti i passeggeri con il supporto del personale di bordo e’ fondamentale per permettere che tutte le operazioni si svolgano con ordine e rapidamente.

Arrivo

In arrivo verrà nuovamente misurata la temperatura ed ai nastri di consegna bagagli e’ richiesto di mantenere il distanziamento,

Attenzione che non tutte le porte di uscita dall’aerostazione saranno operative, seguire il percorso indicato per l’uscita.

Estero

Controllare sul sito della Farnesina o sul sito della compagnia eventuali restrizioni di viaggio.

Conclusioni

Non ci sono altre indicazioni particolari da segnalare, raccomando nuovamente al passeggero di assumere comportamenti idonei ed ascoltare attentamente e rispettare, le indicazioni in aeroporto e a bordo.

Il passeggero è e deve essere parte attiva e non passiva, di tutti i processi a terra e in volo, collaborando attivamente con il personale.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi