Stelios Haji-Ioannou easyJet

Stelios accusa il board di easyJet di disonestà

Tempo di lettura 2 minuti

Sir Stelios affila le sue armi per tornare all’attacco durante la prossima assemblea generale la prossima settimana.

Durante la seduta, si voterà la proposta di allocare nuove azioni di easyJet pari a circa il 15% del capitale.

Nel frattempo un totale di 59.541.498 nuove azioni ordinarie nel capitale della Società sono state collocate da BNP Paribas (“BNP Paribas”) e Credit Suisse Securities (Europe) Limited (“Credit Suisse”) al prezzo di 703 pence per azione di collocamento.

Stelios accuserà nuovamente il board “di essere “disonesti” sullo stato delle finanze della compagnia aerea.

easyJet con la collocazione delle azioni ha richiesto agli investitori £ 419 milioni per sopravvivere alla crisi del coronavirus, e ha bisogno che gli azionisti ne approvino circa 140 milioni durante la riunione.

In vista della votazione, Haji-Ioannou ha accusato i dirigenti per aver ammesso la lora preoccupazione ed anche di non aver emesso un avvertimento sulla potenziale necessità di raccogliere più denaro e ha detto: “Solo un mese dopo gli amministratori hanno ritenuto necessario raccogliere più equità. Pertanto, dobbiamo concludere che la risposta degli amministratori del 22 maggio è stata disonesta in quanto, senza i 419 milioni di sterline supplementari, la società non sarebbe stata fonte di preoccupazione”.

Haji-Ioannou non ha accettato di iniettare nuova liquidità in easyJet fino a quando non verrà annullato l’ordine di 107 aerei a Airbus che secondo Stelios porterà easyJet al fallimento ed ora si trova a veder diluite le sue azioni con solo il 30% con il conseguente decadimento del Relationship Agreement with easyGroup come si legge nella nota di easyJet: La compagnia è stata informata dalle società’ della famiglia Haji-Ioannou, easyGroup Holdings Limited (“easyGroup”) e Polys Holdings Limited) che, a seguito della collocazione non preventiva annunciata il 24 giugno 2020, il Haji-Ioannou Concert Party non detiene più il 30% o più del capitale azionario emesso della Società. Di conseguenza, l’accordo di relazione tra la Società, easyGroup e Sir Stelios del 14 novembre 2014 (che è stato messo in atto per conformarsi al regime degli azionisti di controllo stabilito nelle Regole di quotazione) è terminato in conformità con i suoi termini.

Nel frattempo easyJet ha ottenuto £ 600m dal Covid Corporate Financing Facility (CCFF) ha completamente attivato $ 500 milioni dello strumento di credito rotativo, ed infine con il meccanismo di Lease Back ha concluso un accordo con SMBC Aviation Capital per 6 Airbus A320neo.

I proventi di questo accordo costituiscono parte degli anticipati £ 500-650 milioni in finanziamenti da vendite e contratti di locazione che sono stati evidenziati nell’aggiornamento commerciale del 28 maggio 2020.

Infine il 16 giugno easyJet ha reso noti i dettagli sul rinvio delle consegne dei nuovi Airbus, come previsto dal contratto stipulato nel 2013, sono stati rinviate le consegne di 32 aeromobili con date di consegna originali tra giugno 2020 e dicembre 2021, 8 di questi vista la consegna originalmente prevista ravvicinata nel tempo, sono stati rinviati dall’esercizio 2020 all’esercizio 2022, i restanti 24 saranno consegnati tra il 2025 e il 2027.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi