Vueling Agile Development Center (Centro ADC) Barcellona Vueling

Vueling nel post-covid sanificazione e digitale

Tempo di lettura 2 minuti

La salute e la sicurezza dei passeggeri e’ al primo posto per i vettori aerei come lo è per Vueling.

Vueling ha ripreso a Volare in Italia, da venerdì scorso anche dalla sua base di Roma, vediamo in questo articoli le azioni intraprese dalla compagnia per tutelare la sicurezza dei passeggeri e del proprio personale.

“Il benessere e la tutela di tutti i dipendenti e dei viaggiatori è la nostra priorità. In questi mesi, Vueling ha collaborato con gli organismi di regolamentazione e gli attori del settore per attuare tutte le procedure richieste. Oggi l’intera esperienza di viaggio – dalle prime fasi in aeroporto fino all’imbarco e poi all’atterraggio – è stata modificata e aggiornata nel rispetto delle nuove misure igieniche e sanitarie. Tutto questo con l’obiettivo di essere sempre vicini a tutti coloro che continuano a sceglierci per i loro viaggi contribuendo alla ripartenza del settore aeronautico” ha commentato Charlotte Dumesnil, Director of International Markets Development.

Prima del volo

Vueling investirà 30 milioni di euro entro i prossimi cinque anni e si avvarrà della collaborazione di uno staff di circa 200 professionisti con sede nel nuovo centro di sviluppo a Barcellona che si aggiungono ad altrettanti 200 in tutto il reparto IT della compagnia, in progetti per la digitalizzazione dei processi operativi e cliente, con il lancio di un nuovo progetto di trasformazione digitale, il Vueling INN | UP.

In Vueling la tecnologia è sempre stata al centro di ogni nuovo progetto, per offrire al cliente sempre maggiori servizi, semplici da usare e accessibili, ma anche alla struttura operativa del vettore, per ottimizzare tutte le diverse operazioni di volo e manutenzione. Il nuovo Agile Development Center (Centro ADC) di Barcellona, supporterà tutte aree dell’azienda, secondo una metodologia di lavoro collaborativa che consente di progettare un ambiente multifunzionale e promuovere l’open innovation.

Le aree di check-in e di imbarco in aeroporto sono quotidianamente sanificate secondo le indicazioni dell’EASA – Agenzia europea per la sicurezza aerea – e il distanziamento sociale viene garantito tramite segnaletica e schermi di protezione tra i dipendenti e passeggeri. Il tutto, con obbligo di indossare mascherine protettive per naso e bocca.

A bordo

L’aria in un aereo è quasi comparabile a quella delle sale operatorie degli ospedali. L’aria in un Airbus della famiglia A320 viene completamente cambiata ogni 3 minuti, purificandola e miscelandola con aria fresca dall’esterno e filtrata con filtri HEPA che prevengono la diffusione di batteri e virus.

Questi filtri assicurano un alto livello di protezione con una capacità di eliminare i batteri e le particelle come quelle del virus COVID-19 con un’efficacia pari al 99,99%.

Vueling ha inoltre rafforzato la pulizia degli interni, sia in frequenza che utilizzando prodotti specificati da AESA. Gli aeromobili vengono puliti accuratamente ogni giorno e con un trattamento speciale su superfici come braccioli, tavoli pieghevoli, portabagagli, servizi igienici e spazi per l’equipaggio. Le cabine vengono disinfettate quotidianamente con la spruzzatura del disinfettante viricida.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi