Alitalia

E se la Commissione non approvasse il piano Alitalia?

Tempo di lettura 2 minuti

Inaspettatamente (battuta) La Newco di Alitalia slitta a settembre.

La Vestager era stata molto chiara: “Se c’è una cessione di alcuni asset attraverso una procedura di gara aperta, allora non si tratta più della stessa attività e in quel caso si potrebbe fare”.

E intanto si litiga sull’A.D. l’ex Fca Alfredo Altavilla, con zero competenze nel settore, Palazzo Chigi spinge per Massimo Ferrari, general manager corporate and finance di Salini Impregilo, un nuovo nome e’Andrea Stolfa, già executive vice president di Alitalia ai tempi dei capitani coraggiosi e si fa nuovamente il none di Fabio Lazzerini, chief business officer di Alitalia.

Mentre il movimento 5 stelle discute con il PD che al suo interno ha diverse correnti di pensiero, a Bruxelles Margrethe sembra decisa a rimandare al mittente il progetto della Newco di Leogrande.

Sarà necessario presentare un nuovo piano per conferire diversamente le attuali attività di Alitalia o di cessione di asset alla Newco per garantire una discontinuità economica.

Il 18 maggio Margrethe Vestager aveva aperto a una specifica ipotesi sul salvataggio pubblico di Alitalia.Se c’è una cessione di alcuni asset attraverso una procedura di gara aperta, allora non si tratta più della stessa attività e in quel caso si potrebbe fare Era già successo 12 anni fa, si chiama discontinuità economica”.

Ma nessuna gara aperta è prevista nel progetto di LeoGrande, che vuole lasciare nella Badco l’handling con circa 2800 persone, mentre nella Newco ( dovrebbero essere 2) attività di volo e manutenzione.

Un idea, dicono fonti ben informate appoggiata dalla senatrice Grillo ex assistente di volo Alitalia e sindacalista che con Leogrande hanno sempre affermato che il piano era basato sulle interlocuzioni avute dal governo con la Commissione Europea.

Peccato che la Commissione non avrebbe mai avvallato questo piano.

Un altro ostacolo e’ che Alitalia era in stato di crisi già alla data del 31 dicembre 2019, quindi non avrebbe i requisiti per utilizzare gli strumenti previsti per l’emergenza coronavirus, necessari a legittimare la Newco ricadendo nel meccanismo degli aiuti di Stato ordinari e quindi con finanziamenti pubblici soggetti a restituzione.

Nel frattempo Alitalia come ci arriverà a settembre?

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi