Airbus

Airbus, nuove misure per salvaguardare la liquidità

Tempo di lettura 2 minuti

Airbus annuncia misure per rafforzare liquidità e bilancio in risposta all’epidemia di coronavirus COVID-19.

Mentre continua a valutare la situazione in corso e l’impatto sulla sua attività, clienti, fornitori e l’industria nel suo insieme.

Le misure


· Nuova linea di credito da € 15 miliardi
· Ritiro della proposta di dividendo 2019 con valore in contanti di 1,4 miliardi di euro
· Sospensione del finanziamento della pensione complementare
· Orientamento 2020 ritirato
· Forte attenzione al supporto ai clienti e alla consegna.

La nostra prima priorità è proteggere le persone sostenendo gli sforzi a livello globale per frenare la diffusione del coronavirus. Stiamo anche salvaguardando la nostra attività per proteggere il futuro di Airbus e per garantire che possiamo tornare a operazioni efficienti una volta che la situazione si ripresenta. Abbiamo ritirato le nostre linee guida per il 2020 a causa della volatilità della situazione. Allo stesso tempo, ci impegniamo a garantire la liquidità della Società in ogni momento attraverso una politica patrimoniale prudente. Sono convinto che Airbus e il più ampio settore aerospaziale supereranno questo periodo critico “, ha dichiarato Guillaume Faury, Amministratore Delegato di Airbus.

Riflettendo la prudente politica patrimoniale della Società e per garantire la flessibilità finanziaria, la direzione di Airbus ha ricevuto l’approvazione del Consiglio di Amministrazione per: garantire una nuova linea di credito pari a € 15 miliardi oltre all’attuale linea di credito revolving di € 3 miliardi; ritirare la proposta di dividendo del 2019 di € 1,80 per azione con un valore complessivo in contanti di circa € 1,4 miliardi; e sospendere il versamento volontario nel finanziamento delle pensioni. Non potendo effettuare previsioni sull’andamento dell’epidemia e i suoi effetti, gli orientamenti per il 2020 vengono ritirati.

Sono stati identificati scenari operativi, comprese misure per ridurre al minimo il fabbisogno di liquidità, che saranno attivati in base all’ulteriore sviluppo della pandemia.

Con queste decisioni, la Società dispone di una significativa liquidità disponibile per far fronte a requisiti di liquidità aggiuntivi relativi al coronavirus.

Le risorse di liquidità precedentemente pari a circa 20 miliardi di euro, che comprendono circa 12 miliardi di euro in attività finanziarie a disposizione e circa 8 miliardi di euro in linee di credito non utilizzate, sono state ulteriormente rafforzate convertendo una linea di credito esistente di 5 miliardi di euro in una nuova struttura per un importo di 15 € miliardi. La liquidità disponibile ora ammonta a circa 30 miliardi di euro.

Mantenendo la produzione, gestendo il suo backlog resiliente, supportando i suoi clienti e garantendo la flessibilità finanziaria per le sue operazioni, Airbus intende garantire la continuità aziendale per sé anche in caso di crisi prolungata.

Il trasporto aereo sicuro ed efficiente è una colonna portante dello sviluppo economico globale e degli scambi culturali. Pertanto Airbus accoglie con favore gli sforzi del governo di tutto il mondo per stabilizzare questo settore sostenendo la salute finanziaria dei suoi clienti delle compagnie aeree e dei suoi fornitori. Airbus continua a monitorare la salute generale del settore.

Airbus ha convocato l’Assemblea generale annuale del 2020 ad Amsterdam il 16 aprile. A causa dello scoppio globale di COVID-19, Airbus scoraggia la partecipazione fisica e incoraggia fortemente gli azionisti a votare per delega in linea con le misure di salute e sicurezza pubblica.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi