Airbus A321 neo Wowair WOW air

Wowair e il fondo Indigo

Tempo di lettura 2 minuti

Icelandair ritira l’accordo preliminare con Wow air, si fa avanti il fondo Indigo

Vi ricordate di Wow air ? Ve ne parlai qualche mese fa, come esempio di compagnia Low-cost che ha sempre messo al centro del suo core-business avio i servizi PLUS, parte importante del suo margine operativo.

Il vettore non sta passando un buon momento dal punto di vista finanziario, visti i risultati negativi degli ultimi due anni, sta iniziando una ristrutturazione ed ha nei giorni scorsi restituito 2 A320 e w A330 in leasing, confermando l’operativo dei voli.

Icelandair

Si era fatta avanti Icelandair che però visto il sicuro KO del suo consiglio di amministrazione, nonostante l’accordo del 5 novembre con Wow air , il 29 dello stesso mese ha comunicato di non poter proseguire con l’accordo, in piena sintonia con il il vettore islandese.

Boeing B737-MAX Icelandair

Bogi Nils Bogason, Presidente ad interim e CEO di Icelandair Group:

apice“L’acquisizione pianificata di Icelandair Group di WOW Air non sarà approvata, ma il Consiglio di amministrazione e la direzione di entrambe le società hanno lavorato seriamente a questo progetto Questa conclusione è sicuramente deludente. Vogliamo ringraziare la direzione di WOW air per un buon collaborazione nel progetto durante le ultime settimane. Tutti i nostri migliori auguri vanno ai proprietari e allo staff di WOW air “.

Interessamento di Indigo

E’ di oggi la notizia che il fondo Indigo, ha manifestato l’interesse verso Wow air, ma non sono ancora noti i dettagli.

Nel comunicato della compagnia si legge:

Indigo Partners e WOW air raggiungono un accordo preliminare
Indigo Partners LLC (“Indigo”) e WOW air (“WOW”), la compagnia aerea islandese con sede a Reykjavik, hanno concordato in linea di principio che Indigo abbia investito in WOW. I termini della transazione non sono stati divulgati. Dopo aver completato con successo la due diligence, le parti avrebbero lavorato per chiudere il prima possibile. Il CEO e l’azionista principale di WOW, Skuli Mogensen, rimarrebbe il principale investitore in WOW al termine della transazione.

“La domanda di servizi aerei a basso costo continua ad espandersi rapidamente in tutto il mondo, e con Indigo come partner, speriamo di trarre il massimo vantaggio da questo segmento di mercato estremamente interessante”, ha affermato Mogensen. “Sono entusiasta di lavorare con Indigo e sono convinto che sia la migliore mossa a lungo termine per il nostro personale e per i passeggeri.”

“La direzione e i dipendenti di Skuli e WOW hanno svolto un lavoro straordinario nella creazione di un marchio ULCC di grande successo e di successo”, ha dichiarato Bill Franke, Managing Partner di Indigo Partners. “Abbiamo una visione strategica per la compagnia aerea e non vediamo l’ora di lavorare con i suoi dipendenti e agenti per realizzare questa visione”.

WOW è affiancato in questa transazione da Plane View Partners LLC, società di consulenza per il trasporto aereo degli Stati Uniti.

Indigo:

Indigo Partners è una società di private equity (fondo) fondata da W. A. ​​Franke nel 2003 per perseguire acquisizioni e investimenti strategici nel settore del trasporto aereo e delle industrie correlate.

L’azienda è stata uno degli investitori principali in Tiger Airways con sede a Singapore e Spirit Airlines con sede a Ft. Lauderdale, in Florida, e mantiene investimenti importanti in Wizz Air Holdings, Plc, Frontier Airlines, con sede a Denver (USA); Volaris Airlines, ; e JetSMART,  con sede in Cile. Indigo ha sede a Phoenix, in Arizona.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi