Milano

Milano, il futuro ed il presente di Piazza Cordusio

Tempo di lettura 2 minuti

Piazza Cordusio è una delle più famose piazze di Milano, lo è da sempre perchè prima della riqualificazione di Porta nuova e Tre torri era il cuore finanziario della città, sede delle più importanti banche e fondazioni, oggi trasferite nei nuovi grattacieli di Piazza Gae Aulenti e CityLife, piazza tre torri.

Edifici di pregio, che fanno gola ad importanti catene alberghiere e non solo, Satrbucks ha fatto da apripista, aprendo il suo primo punto vendita in Italia, con un format ricercato, uno dei tre al mondo, una RESERVE ROASTERIES, in quello che era l’ex palazzo delle poste.

Secondo il Sole 24 ore, sono già stati firmati ben 15 contratti di nuovi affitti negli ultimi 12 mesi e nei prossimi mesi è atteso lo sbarco di un nuovo hotel della catena spagnola Meliá, hotel di alto livello, che si caratterizzano per il design ed il servizio.

Oltre a Meliá, in  piazza Cordusio 2, arriverò Uniqlo, noto brand Giapponese di abbigliamento, il palazzo di proprietà di Hines Italia è stato acquistato da Sorgente nel 2016 per 120 milioni di euro, disposto su circa 1500 mq e tre piani, l’apertura è prevista nell’autunno del 2019.

A Fianco di Uniqlo aprirà il più grande store Yamamay al mondo, con una zona food al primo piano, occuperà una superficie di circa 1000 mq.

Piazza Cordusio è ha pochi passi da piazza Duomo, la sua caratteristica forma circolare, circondata da maestosi palazzi di inizio 900, la rendono quindi il set ideale per un nuovo cuore pulsante della città, tra shopping ed ospitalità alberghiera di alto livello.

Attualmente è prevista una riqualificazione dell’intera area, con un progetto che coinvolgerà le vie vicine, via Dante, via Orefici e la Galleria poco lontana.

Il progetto di Rigenerazione del Cordusio a Milano è dello studio Leopoldo Freyrie e MIC (Mobility In Chain) , commissionato da Hines, Generali Re e Fosun, i tre soggetti principali proprietari degli immobili, che il comune sta valutando e che se verrà approvato trasformerà il piazzale, dandogli uniformità ed eleganza, in puro stile meneghino.

 

 

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi