Stoccarda

la residenza di Ludwisburg

Domenica scorsa, ho avuto la possibilità di visitare uno splendido esempio di Barocco, a Ludwigsburg, poco distante da Stoccarda, uno degli esempi meglio conservati in Europa, una magnifica sorpresa per chi non ha mai visitato la regione di Stoccarda e non si aspetta tale maestosità e bellezza.

Palazzo dei duchi, poi divenuti re, del Württemberg. Sorge nella città di Ludwigsburg, nel land del Baden-Württemberg, nella Germania meridionale. Costruito per volere del duca Eberardo Ludovico di Württemberg a partire dal 1704, che fondò anche la città, si sviluppa in quattro ali e conta 452 stanze. Rappresenta una delle più grandi residenze barocche d’Europa, eretta sull’esempio di Versailles e secondo lo stile architettonico dei palazzi imperiali di Vienna e Praga.

img_3608

Dall’opuscolo in Italiano, ho tratto delle interessanti osservazioni che sicuramente vi danno l’idea di quello che vi aspetta superati i cancelli della maestosa residenza di

DA CASTELLO DI CACCIA A SONTUOSA RESIDENZA

Il primo castello, il «Corps de Logis», fu costruito a partire dal 1704 e fu progettato inizialmente come castello di caccia per il duca Eberardo Ludovico. Quando, nel 1718, il castello assurse a residenza, il duca decise di ampliarlo per esigenze di rappresentanza. Donato Giuseppe Frisoni assunse la direzione dei lavori nel castello e, successivamente, progettò anche l’ampliamento del nuovo Corps de Logis nell’ala sud aggiungendo una quarta ala al complesso a tre ali. I lavori al maestoso complesso terminarono nel 1733.

UN IMPONENTE VIAGGIO ATTRAVERSO LE EPOCHE

Passeggiando attraverso gli appartamenti sontuosi i visitatori hanno la possibilità di immergersi nei diversi stili dell’epoca: gli interni lussuosi trasmettono lo spirito del Barocco, del Rococò e del Classi- cismo. Con una straordinaria autenticità e un soffio affascinante di «morbidezza» il visitatore rivive l’epoca in cui Ludwigsburg era il fulcro e la residenza del ducato del Württenberg. Il teatro del castello nell’ala est rappresenta una particolarità: è uno dei teatri più antichi d’Europa e la macchineria e le scenografie si sono conservate pres- soché intatte. Anche i quattro musei inaugurati nel 2004 per il trecentesimo anniversario del castello meritano una visita.

La residenza è raggiungibile in auto ma anche in treno in circa 10 minuti e altri 15 a piedi per raggiungerla dalla stazione di Ludwigsburg.

Il costo del biglietto per accedere alla residenza non è alto e prevede in particolare tre tipologie di visita, l’ala del re , quella della regina ( entrambe visite guidate ) e i giardini.

Anche i giardini sono spettacolari, pieni di colori e curatissimi, dopo la visita all’interno ( a cui vi consiglio di dare priorità ), una bella passeggiata ve la consiglio vivamente.

Per i dettagli ( prezzi e orari ) vi rimando al seguente link con l’opuscolo in italiano aggiornato, o direttamente al sito.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi