Air Italy

Air Italy e Milano MXP

C’è chi parla di riorganizzazione, io invece parlerei di posizionamento per puntare ad una maggiore efficenza aziendale, visto che l’HUB principale di Air Italy, come previsto dal piano è Malpensa, anche se la sede e la maggior parte degli uffici rimarranno ad Olbia.

Il vettore, vuole spostare 50 dipendenti da Olbia a Milano MXP, lo scorso venerdì si è tenuto un incontro tra la regione Sardegna e la compagnia che giustifica la decisione presa, nell’ambito di un ambizioso piano, che la stessa aveva già svelato alla stampa, durante la conferenza stampa del lancio e anche in altre interviste apparse in numerose testate.

apice“Air Italy ha avviato un ambizioso piano, che vede fortemente impegnati tutti i suoi collaboratori e che richiede ingenti sforzi da parte dei suoi azionisti. Si tratta di un piano che comporta uno straordinario cambiamento del modello di attività, che si riflette in certa misura sull’organizzazione”.
La compagnia “comprende e condivide le preoccupazioni per gli aspetti sociali che tale cambiamento comporta, ma è altresì convinta che il successo di questo piano industriale rappresenti oggi l’unica opportunità per dare un futuro ai lavoratori di Air Italy e ai tanti di cui è previsto l’ingresso in futuro”.

Air Italy per attuare il suo piano di crescita, promette di assumere 10 mila nuovi dipendenti, questo non vedrà in nessuno modo una prossima chiusura della sede di Olbia che invece manterrà gran parte degli uffici del personale di terra.

Stiamo comunque parlando di solo il 16% del personale attualmente ad Olbia e comunque di un operazione necessaria per far funzionare al meglio e permettere lo sviluppo della compagnia sul secondo scalo italiano che a differenza dello scalo di Olbia, può dare ottime possibilità di crescita al vettore.

 

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi