Uncategorized

@AIRPORT … non più semplici luoghi di passaggio

Chi solo in arrivo o in partenza, chi per un breve scalo, chi per uno scalo lungo come spesso accade per i voli Turkish a Instanbul, ( siete curiosi? ) e chi come me sceglie un hotel fronte pista intenzionalmente ad Amsterdam, anche per la comodità dei collegamenti con il centro città.

Gli aeroporti si stanno sempre più trasformando da semplici luoghi di transito, in veri e propri spazi attrezzati per un breve soggiorno, con lounge sempre più ampie, con servizi sempre più completi ed anche hotel all’interno degli scali o nell’area aeroportuale, spesso collegati direttamente con i terminal.

Non solo per gli appassionati come me di aerei ed aeroporti sono quindi dei luoghi di soggiorno e di relax, in aeroporto ormai si trova di tutto, sono dei veri e propri centri commerciali e luoghi di intrattenimento.

In Europa l’Hilton di Monaco di Baviera, tra i terminal 1 e 2, ha una  vasca riscaldata al coperto da 17 metri.

Nell’aeroporto di Punta Cana, all’interno della nuova Vip Lounge progettata dall’architetto Antonio Segundo Imberte, verrà realizzata una piscina proprio vista pista.

piscina_aeroporto_puntacana

Al JFK un nuovo airport hotel che nascerà al posto del vecchio Twa Flight Center terminal dell’aeroporto Kennedy,  quasi un luogo di culto per gli appassionati del settore.

TWA_JFK

Attualmente in disuso e disegnato all’epoca dall’architetto finlandese Eero Saarinen. l’hotel sul tetto avrà una piscina e sarà inaugurato alla fine del 2018, vista la sua storia offrirà agli ospiti anche una piattaforma di osservazione e un museo dedicato alla celebre Trans World Airlines, una delle più grandi compagnie aeree stelle e strisce, la TWA che rimarrà nella storia.

L’Hamad International del Qatar, dove l’omonimo Airport Hotel ha una piscina di 25 metri nell’area dedicata ai transiti, parte di un centro benessere con vista sulle piste.

HamadInternational

Anche in Singapore nell’aeroporto Changi sul tetto dell’Aerotel Airport Transit al Terminal 1 e costa appena 12 dollari a persona se non sei è clienti dell’hotel.

aeroportoChangi

Piscine anche negli Stati uniti ad Orlando in Florida, nell’hotel Hyatt Regency, una piscina riscaldata all’aperto tra le piste dello scalo, dove si può accedere se si pernotta nell’hotel,  che ha anche una piscina sul tetto, oppure sempre negli USA il Grand Hyatt al Fort Worth di Dallas oppure il Westin Detroit Metropolitan a Detroit. In Australia l’Health Club del Fairmont a Vancouver. A Bangkok, e qui il gruppo Accor con il Novotel che ospita una vasca di 25 metri .

Novotel_Bankok

Nella maggior parte di queste strutture è possibile accedere con l’acquisto di un pass a costi anche accessibili, mentre sono inclusi nel prezzo per chi soggiorna negli hotel.
Siete ancora dell’idea con in aeroporto si arrivi o si parte e basta? Forse vi ho fatto cambiare un po la vostra idea sul mondo aeroportuale, che sono a volte delle città nelle città.
Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi