Hotel

GOODHOTEL Londra, un hotel del tutto particolare …

In quanti di voi hanno mai alloggiato in un hotel galleggiante e temporaneo?  Penso in pochi.

A Londra da poco più di un anno è stato posizionato ed aperto il Good Hotel, arrivato da Amsterdam, a bordo di un’enorme chiatta è stato posizionato nella zona del Royal Victoria Dock, nel borough di Newman.

goodhotel

goodhotel_vista_dock

L’hotel dispone di 144 camere e il costo per notte si aggira sulle £110. L’intera struttura ha un design moderno ed elegante e può vantare anche un rooftop garden che si ispira all’High Line di New York, la vecchia linea ferroviaria trasformata in un giardino pensile.

L’hotel nasce da un idea dell’imprenditore olandese Martin Dresen, che dopo il successo di Amsterdam ha pensato a Londra e in un futuro conta di aprire otto strutture di questo tipo nel mondo. Per quanto riguarda la sede Londinese, The Good Hotel mira a una profonda connessione con il tessuto economico locale ed utilizza cibo e bevande acquistati direttamente dai fornitori del posto.

goodhotelcibo

Pensate che nessuna delle stanze dell’hotel dispone di TV, fortunatamente la connessione wi-fi è gratuita, questo anche per cercare di invitare gli ospiti a socializzare nella sala comune e fa parte della filosofia del suo ideatore.

The Good Hotel è un progetto sociale. Come già l’hotel di Amsterdam, anche la sede di Londra fornirà un lavoro e un addestramento nell’ospitalità alberghiera a un buon numero di disoccupati a lungo termine.

Il progetto consiste infatti nel fornire un training-on-the-job a persone senza sbocchi occupazionali, e instradarli verso una carriera nell’hospitality e nel customer service. A quanto pare in Olanda si è rivelato un successo e il 70% dei dipendenti dell’albergo ha trovato in seguito un lavoro a tempo indeterminato nell’industria alberghiera.

Un hotel molto particolare che sarà la mia base Londinese per la notte tra il 18/19 novembre… seguirà recensione 😉

sito dell’hotel – fonti: immagini 
Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi