Città

Londra

Io ho un idea di viaggio che spesso si scontra, anche se solo inizialmente, con quella dei mie amici, non tanto per dove andare o cosa vedere, quanto sul come e sul dove alloggiare, mi piace viaggiare comodo, e dormire in hotel di un certo livello, gli ostelli anche no 🙂 Questa premessa per sfatare un piccolo luogo comune che sicuramente vista l’idea che molti hanno delle low-cost ci porta a prendere come dato di fatto che con un volo low-cost da e verso aeroporti secondari si risparmia. Non è sempre vero! Come nel caso di Londra, dove infatti potreste allo stesso prezzo, considerando OVVIAMENTE anche i transfer aeroportuali, partire ed atterrare in aeroporti principali piuttosto che fuori città.

 

I due aeroporti principali di Londra sono Gatwich LGW e Heatrow  LHR, LGW non prendo in considerazione il bus… ci mette una vita, LGW è servito dal Gatwich express GatExp il prezzo del biglietto a/r è di circa 31 sterline, mentre LHR  dalla metro  piccadilly Piccadilly line con 5 sterline a tratta ovvero 10 andata e ritorno, quindi avete già un margine di circa 20 sterline , ( non considero in questo articolo London city LCY ancora più centrale ma con meno voli e più costosi ) su cui ragionare,  quindi con la stessa spesa totale potreste volare British Airways invece di Ryanair per esempio.

Londra è una città che potreste tranquillamente viverla in un we, si viverla, non ha senso visitare una città se non si entra nell’ottica di idee che un viaggio in una città sconosciuta deve essere conoscenza e osservazione. Non preoccupatevi che in un we non vedrete tutto, tornerete un altra volta.

Io sono stato a Londra 8 volte, sempre nel weekend tranne una settimana due anni fa,  la mia prima esperienza di viaggio completamente solo e Londra mi ha dato una grossa mano.

Il mezzo più usato in una città così grande è ovviamente la list-uk-london-tube@2x Metro ( qui la mappa completa ) grazie alla quale ti sposti facilmente da una parte all’altra della città, è davvero capillare e ben servita, famosissimo il messaggio vocale “mind the gap ” che sentirete numerose volte diffondere nelle stazioni, come la signora che per anni ha prestato la sua voce per tutti gli annunci della metro, se siete curiosi date un occhiata a questo video .

Torniamo al nostro viaggio, come per ogni we vi consiglio di partire da casa con dei punti di riferimento, ovvero punti di interesse che vorreste vedere, una grossa mano ve la potrà dare Google Maps e una app fantastica che si chiama Citymapper  CITYMAPPERBUTTON molto affidabile per pianificare i vostri itinerari e se vi perderete :-). Mi raccomando cercate il più possibile di camminare, non fa bene solo alla salute, ma vi darà modo davvero di scoprire Londra.

Potreste ad esempio partire da Oxford street, uscendo dalla metro a Marble Arch Station  ( central line  central ) al limite di Hyde park, percorrerla tutta, entrando nei numerosi grandi magazzini presenti, come Selfridge ( Bond street jubilee Jubilee ), dove a differenza di Harrods ( Knightsbridge piccadilly Piccadilly ) riesco sempre a spendere qualcosa … ahimè .. grrrr … uffff eh vabbhè, i prezzi anche se alti rispetto ad altri grandi magazzini, sono più accessibili e si trova sempre qualcosa di interessante. Terminata Oxford street girate a destro verso Regent street, altra via dello shopping e percorretela tutta fino a Piccadilly circus, piccadilly bakerloo una delle più famose piazze di Londra, piccola chicca … in Regent St. sulla vostra sinistra troverete Carnaby street, molto caratterstica per i suoi negozietti ed è completamente pedonale.

Beh a questo punto siete stanchi o no? Se non siete stanchi… dai non vi ho fatto camminare così tanto! Proseguite  verso trafalgar square dove c’è la National Gallery, poco distante da Piccadilly,  l’ingresso come in quasi tutti i musei di Londra è gratuito. A questo punto, se siete partiti la mattina presto dall’hotel, dovreste esserci arrivati nel primo pomeriggio, beh entrate 🙂 fatevi un giretto e poi il primo ministro vi aspetta al n. 10 di Downing street per un tè, da li potreste proseguire per Wenstmister e il Big ban, ( wenstmister jubilee circle district ) … a questo punto vi concedo di andare a riposare 😉 dopo cena però di nuovo fuori a scoprire la Londra serale e notturna, potreste andare a Soho e passare per il negozio delle M&M’s ( Piccadilly circus, piccadilly bakerloo oppure Leicester Square piccadilly Northern ).

Il giorno dopo potreste dividervi tra British Museum  ( più stazioni metro nelle vicinanzelist-uk-london-tube@2x ) la mattina per poi incamminarci verso la cattedrale di S.Paul, il millenium Bridge e la Tate modern, se siete tipi da giornate nei musei, tutta la giornata se ne va, altrimenti potreste riuscire a visitare anche la torre di Londra, spostandovi con la metro.

Ne abbiamo viste di cose in due giorni no? Ovviamente se ne avete 3 potreste fare le cose con più calma, all’appello mancano Hyde park, il Victorian and Albert Museum, il museo di storia naturale e il museo delle Scienze , vale la pena vederli tutti e tre ( più stazioni metro nelle vicinanze list-uk-london-tube@2x ) essendo in un zona di Londra diversa rispetto a quelle fino ad ora visitate, ma vicini tra loro, d’obbligo una capatina da Harrowds, che è li nelle vicinanze.

Per la Metro prima di acquistare card o abbonamenti, pensate a quante volte al giorno la prenderete e se avete una carta di credito contactless paypass contactless ( sicuramente le carte mastercardpaypass  sono abilitate ) la potrete utilizzare senza acquistare i biglietti ma appoggiandola direttamente sui tornelli di accesso, per accedere ed acquistare la singola tratta. A Londra la tariffazione è un po’ strana rispetto all’Italia, ovvero in una giornata acquistando i biglietti singoli utilizzando la Oyster card Oyster Cardo la vostra carta di credito, come vi ho appena descritto, si spende un massimo giornalieri di 6 sterline e qualcosa ( vi consiglio vivamente di visitare il sito ufficiale perchè potrebbero variare le condizioni ), dovete cercare quindi di capire quante volte prenderete la metro in una giornata o nei tre giorni di soggiorno tenete presente che la tratta dall’aeroporto di Heatrow non è compresa in eventuali abbonamenti giornalieri, fatevi due conti.

Da vedere anche Camden Town Northern  con il suo mercato e i numerosissimi negozzietti di tendenza, di tutti i generi e il bellissimo canale con le chiuse e un piccolissimo borgo caratteristico della vecchia Inghilterra, dove potrete anche mangiare, assaporando diverse cucine da tutto il mondo.

IMG_8636

DOVE ALLOGGIARE

vi consiglio minimo un tre stelle … qui dove sono stato io.

DOVE MANGIARE 

Ah beh la cucina inglese è sicuramente diversa dalla nostra, io personalmente per uno spuntino veloce preferisco

PRET A MANGER,  Busaba Eathai e Leon

 leon   busaba pret

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi